Giovedì 23-11-2017
Sibenik
Un può nuvoloso, prevalentamente soleggiato
9/14
Italiano

Sapevate

  • che Info Adriatic è specializzato per la parte dell'Adriatico medio, precisamente per la parte della Dalmazia, e che presenta 30 destinazioni e l'offerta dell'accomodazione senza le agenzie

Il sito Info Adriatic (su quale siete in questo momento) sono dedicate ai turisti interessanti per una di 30 destinazioni della contea di Sibenik e Knin. La lista delle destinazioni è vista nella colonnina di sinistra. La media parte del sito consiste della base dei locali appartamenti, ville ed alberghi, arricchite con le foto, descrizione e rappresentazione sinnotica dell'offerta. Il contatto serve per lo stabilimento del contatto diretto con gli afittatori, mediante e-mail o telefono, che assicura i prezzi originali dell'accomodazione. Info Adriatic anche offre tante informazioni sui monumenti culturali, eventi e bellezze naturali. Tutto questo soddisfa l'organizzazione dei brevi soggiorni degli escursionisti e passeggianti, ed anche più lunghe vacanze minori o maggiori gruppi degli ospiti. Durante tutto l'anno. Anche, leggendo le descrizioni delle individuali capacità d'accomodazione, vi offre un'occasione per il godere nel turismo rurale, offerte gastronomiche, ricreazione o la possibilità dell'investimento d'affari negli edifici che si affittano o vendono.

  • che è meglio, se arrivate a Sibenik con la macchina, evitare il viaggio tra le strette e ripide strade cittadine e passeggiare per il giro della città o compra

Siccome tutte le istituzioni, edifici e monumenti storici si trovino nel più stretto centro cittadino, è meglio lasciare la sua macchina su uno dei parcheggi cittadini. I più grandi parcheggi si trovano nel proprio centro della città e sono divisi secondo le aree. Su loro sono poste le macchine automatiche per la compra dei biglietti di parcheggio. Se non ci sono tale macchine automatiche o non avete monete, potete comprare i biglietti dal guardia di parcheggio. Il sabato pomeriggio e la domenica, il parcheggio per le macchine non si paga. Il lasciare delle macchine sui posti vietati si multa sul posto o con lo spostamento della macchina sul posto previsto. La multa sul posto si paga ad un poliziotto, e se la guida non si trova nella macchina, il poliziotto lascia sotto il tergicristallo della macchina un avviso sulla violazione e la somma della multa. Se la macchina è spostata da così detto "pauk", è meglio chiamare la stazione di polizia al telefono 92 per la presa della macchina.

  • che Sibenik è lontano da Zadar 41 migli nautici, da Split 38, Makarska 66, Hvar 46, Vis 46, Korcula 79, Ploce 90, Dubrovnik 127, e dal Parco Nazionale Kornati 20 migli

A Sibenik si entra attraverso il Canale di San Ante, che è lungo 2700, e largo 120-300 metri. Il Canale permette la navigazione libera alle navi fino a 50.000 DWT. La lunghezza del porto di Sibenik è dieci chilometri, la larghezza è da 300 a 1200 metri, mentre la profondità è da 8 fino a 40 metri. In 1998. sull'entrata nel Canale di San Ante è messo il sistema del dare segni che lavora come un semaforo. Finora la sicurezza del navigare attraverso il Canale di Sibenik è controllata dalla macchina di faro connetta con il computer sulla stazione di sicurezza su Jadrija (sull'entrata nel canale dalla parte marittima). Questo sistema elettronico è, del resto un prodotto croato, la novità sul Mediterraneo. La novità sono i fari (la luce verde e rossa), che di giorno si vedono fino a 2,5 chilometri. Nel porto di Sibenik si può ancorare con l'approvazione della Capitaneria del porto. Per l'ancorare dei navi turistici si deve pagare il permesso per l'uso dello spazio sul tempo definito o indefinito.

  • che il numero di telefono di polizia 92, di pompieri 93, d'emergenza 94, mentre per ricerca e salvazione al mare 9155

Se vi accade qualche accidente stradale o siete il testimonio di qualche sfortuna di altra persona, aiutate gli feriti. Chiamate l'emergenza sul telefono 94. L'orario del servizio è da 0 a 24 ore. Immediatamente avvertite anche la polizia sul numero 92. L'aiuto tecnico sulla strada giorno e notte è assicurata da HAK (Automobile club di Croazia) - telefono 987. Se vedete l'incendio su quale non ci sono spegnitori, avvertite i pompieri al telefono 93. Avvertite la polizia se vedete qualcuno che ha provocato l'incendio, buttato dalla macchina qualche cosa accendibile o sigaretta. Se avete possibilità, scrivete le targhe del violatore. Evitate di guidare veloce. Usate la chingia di sicurezza. Guidate un po' lento sul bagnato rotabile. Se notate che avete un po' sogno, vi fermate lungo la strada e dormite. Per un sicura guida avete bisogno della concentrazione alla strada ed agli eventi sulla strada.

  • che Sibenik, anche se ha una moderna calata da traghetto, non è connetta con l'Italia vicina con una diretta linea di traghetto

I traghetti verso l'Italia vanno da Split e Zadar, mentre le linee da Sibenik sono organizzate soltanto secondo i bisogni durante la stagione turistica. così a Sibenik d'estate approdano le navi passeggeri che navigano sulle linee interurbane ed internazionale. Riguardo alla navigazione locale, le navi passeggiari navigano ogni giorno alle popolate isole dell'area di Sibenik - Zlarin, Prvic (Luka e Sepurine), Kaprije, Zirje e Obonjan, mentre si può arrivare a Vodice con la nave. Le navi partono da Sibenik dal molo Krka, dove approdano anche al ritorno. I biglietti si possono comprare nell'ufficio di Jadrolinija sulla Riva, mentre soltanto nei casi speciali i biglietti si possono comprare sulle navi. Loro che vogliono visitare Krapanj, la più bassa isola popolata sull'Adriatico, possono trovare la linea navale a Brodarica, da dove si arriva fino all'isola dei pescatori di spugne con il locale mezzo navale. La visita al Parco Nazionale Kornati è organizzata mediante le agenzie turistiche e trasportatori privati.

  • che sull'isola di Krapanj è recentemente marcato il 300. anniversario della pesca di spugne

L'isola Krapanj è la più bassa e piccola isola abitata sull'Adriatico. Con 2,9 chilometri della costa articolata, 0,4 chilometri quadrati della superficie e 1,5 metri dell'altura al di sopra del livello di mare, Krapanj è anche la più densamente abitata isola. La leggenda dice che un Greco dalla Creta, con nome padre Antun ha imparato gli abitanti di Kreta di pescare le spugne all'inizio del Settecento. Nel 1704. lui ha portato la conoscenza sulla rifacimento delle spugne, che poi si esportavano a Venezia. Le spugne si pescavano con fiocine dai navi, con la tecnica che era usata da alcuni pescatori anche negli anni sessanta e settanta del secolo passato. La pesca delle spugne di Krapanj ha fatto la cima nel 1912. quando si vendeva fino a 400 mila pezzi nell'Italia, Francia e Germania. Nel 1946. la ditta Spuzvar (Pescatore di spugne) era fondato in cui lavoravano 32 nuotatori che andavano nella pesca di spugne in 10 fino a 12 gruppi. Oggi, ci sono cinque gruppi dei pescatori di spugne, che hanno uno o eventualmente due nuotatori.

  • che il migliore periodo per il soggiorno sulla costa croata dall'aprile fino all'ottobre, e che la temperatura del mare in estate raggiunge 26°C

Si può riposare già dal marzo quando, con qualche sgradevole pioggia dirotta, si già sente l'arrivo dell'estate caldo. La temperatura d'aria nel periodo d'estate raggiunge 38, e la superficie del mare fino ai piacevoli 26°C. L'autunno presto, cioè il settembre ed ottobre, sono anche ideali per il riposo, che purtroppo usa e sa un minore numero dei turisti. Le spiagge non sono pieni di bagnanti, ed il tempo è ancora stabile, come le temperature del mare che restano piacevole per il bagno. Ma, si può viaggiare lungo la costa croata anche durante i mesi invernali. Le bellezze naturali e culturali, ed anche l'offerta gastronomica ed alberghiera sono sulla disposizione durante tutto l'anno. Ma, se venite nell'inverno, nonostante la mite clima mediterranea, portate gli abiti e scarpe caldi, perché il vento settentrionale sa essere abbastanza spiacevole. Prendete in considerazione le feste nella Croazia: 1. gennaio - Nuovo Anno, 6. gennaio - Tre re magi, Lunedi di Pasqua, 1. maggio - La Festa del lavoro, Tjelovo - festa mobile, 22. giugno - la Festa della vittoria sopra il Fascismo, 25. giugno - la Festa dello Stato, 5. agosto - la Festa della gratitudine di Patria, 15. agosto - Ferragosto, 8. ottobre - La Festa dell'Indipendenza, 1. novembre - Svi sveti, 25. e 26. dicembre - Le Feste di natale.

  • che anch'oggi a Sibenik potete trovare cantine (taverne) in cui si vende esclusivamente il vino domestico

È interessante che anche queste cantine ancora conservano l'antica tradizione del mettere i segni che descrivono i tipi del vino che si vende in loro: il ramo di ginepro per rosso, ramo di pino per opollo (vino vergine), mentre ramo d'oliva per vino bianco. Durante la loro esistenza nel tutto centro cittadino, le cantine erano visitate dai lavoratori, agricoltori, pescatori, artigiani e contadini. I lavoratori costieri erano il migliore segno della qualità di vino, perché dove loro si trattenevano, vino andava migliore. Nelle cantine si regolarmente giocavano le carte, poi mura (gioco a ditte), e spesso si cantava. Questo posto era la fonte dei cantatori di talento da cui tanti, con l'educazione della voce, sono diventati gli ottimi cantatori della società corale Kolo o alcune di numerosi klapa di Sibenik. Nelle cantine spesso era vivacemente prima delle elezioni del municipio o del parlamento, quando le partite combatevano di entrare in grazia dei votanti. Sebbene le cantine antiche di Sibenik sono quasi sparite, lo spirito di cantine è ancora presente nel modo della vita di Sibenik.




English Hrvatski Italiano Deutsch Cesky